Quando si decide di voler dormire bene, curando la spina dorsale e la propria salute in generale, occorre considerare non solo l’acquisto di un buon materasso, ma anche quello di un buon cuscino che dia il giusto supporto alla testa.

Scegliendo un cuscino in memory foam si avranno le stesse proprietà benefiche proprie di un materasso realizzato nello stesso materiale, che favoriranno un sonno più tranquillo e daranno modo di prevenire la comparsa di dolori come, per esempio, l’infiammazione della cervicale.

Quattro regole per l’acquisto di cuscini in memory foam

Cercando di riassumere le regole generali che a nostro avviso possono essere considerate le più importanti per scegliere un buon cuscino in memory, eccole suddivise in quattro semplici punti:

1. Il guanciale mantiene la colonna vertebrale allineata in modo naturale.

Come ben sappiamo, la spina dorsale non è del tutto diritta, ma ha alcune curvature che devono essere rispettate soprattutto durante la notte. Specialmente chi lavora con la testa piegata, per esempio sui tasti di un pc, ha bisogno di dar modo al proprio collo di rilassarsi durante il sonno: un buon cuscino in memory foam deve permettere al collo di mantenere la curvatura naturale anche durante la notte. Ciò significa che l’effetto dovrà resistere anche ai movimenti del corpo e alle varie posizioni assunte durante il sonno.

2. Né troppo alto, né troppo basso.

Un guanciale in memory foam non fa automaticamente la differenza: bisogna considerare anche il suo spessore.
Se il guanciale è troppo alto, il collo, durante il sonno di lato o sulla schiena, risulterà piegato in una maniera non naturale, provocando contratture che potranno interessare anche la zona delle spalle. Inoltre un cuscino troppo alto potrebbe portare a russare, a causa della pressione alle vie respiratorie.
Un cuscino troppo basso, invece, potrebbe far restare i muscoli del collo e della schiena tesi per tutta la notte, procurando dolori al risveglio.

3. Anatomico.

Un cuscino in memory foam che sia anatomico, permette di poter stare certi che, anche muovendosi e assumendo posizioni differenti, il collo sarà sempre accolto in maniera naturale. Il cuscino ideale infatti è quello che si adatta alle forme assunte durante il sonno e che è in grado di assecondarle.

4. La posizione preferita.

Tendenzialmente, tutti preferiamo una posizione piuttosto che un altra, specie per addormentarsi. Ci sono persone che preferiscono stare a pancia in su, altre che preferiscono stare su di un fianco: il nostro consiglio è quello di scegliere un buon guanciale in memory foam studiato, in special modo, per una posizione ben precisa, ma che sia in grado, ovviamente, di adattarsi anche alle altre forme.

Cuscino in memory foam per ogni necessità

Ci sono persone che durante il sonno non hanno problemi particolari a prendere sonno in una posizione piuttosto che in un’altra, ma, ugualmente, dovranno avere l’accortezza di far rispettare la forma naturale della spina dorsale durante tutto il sonno.

Per chi vuole semplicemente dormire bene per tutta la notte, un buon cuscino in memory foam a saponetta come il modello Linz garantirà una posizione ottimale della schiena e del collo, favorendo sonni veramente tranquilli. Questo guanciale è auto modellante e termosensibile ovvero, proprio come un materasso in memory, riesce ad assecondare la forma naturale del corpo, permettendo al collo di riposarsi senza il rischio di trovarsi con infiammazioni cervicali o di altro tipo.

Per chi soffre di allergie agli acari o alla polvere, il guanciale La Spezia è molto indicato perché preserva le caratteristiche benefiche del memory, associando proprietà antibatteriche e ipoallergeniche, modellandosi comunque col calore del corpo anche assumendo posizioni differenti.

Chi invece tende ad aver problemi con la cervicale, troverà un buon alleato per il proprio sonno e per la propria salute nel cuscino in memory foam modello Lisbona, ottimo per contrastare infiammazioni inter vertebro cervicali.

Gli appassionati di tecnologia che non vogliono rinunciare al buon sonno, troveranno simpatico e utile il cuscino in memory foam con speaker integrati.
Conserva tutte le proprietà del memory foam, consentendo all’utente di ascoltare la propria musica direttamente dal guanciale, che sarà emanata tramite due altoparlanti. Questa è un’ottima soluzione per chi è abituato ad addormentarsi con la musica o per chi si addormenta con facilità in presenza di suoni rilassanti (acqua, pioggia, natura).